Il cappotto del pettirosso

Questa è la storia di un pettirossoche era andato ad abitare nel boscocercando riparo dal freddo invernalefin dentro gli abeti del bianco Natale. Aveva trovato dentro un giardinoun piccolo letto di aghi di pino,però dal freddo si mise a tremaresolo un filo di voce per cinguettare: «Vi prego datemi una mollichinaper arrivare fino a domattina,qualche […]

Vota:

Il poeta è un corpo sonoro

Dopo mesi di reclusione forzata e innumerevoli libri non stampati, non presentati, reading annullati, incontri con i poeti inesistenti o relegati in una cornice filtrata da un asettico schermo, anche il corpo del poeta è finito nella rete! Qualcuno storcerà il naso all’idea di sentirsi intrappolato in un cavo, di non avere più presenza fisica […]

Vota:

Buon compleanno Emily

Buon compleanno Emilie… Oggi sono 190 anni dalla nascita di Emily Dickinson. Per celebrare il suo compleanno ho scelto e tradotto una poesia in cui emerge lo spirito giocoso e gioioso della poetessa di Amherst che gioca con i fiocchi di neve fingendo di contarli con le sue “dieci piccole dita” che sembrano proprio ricordare […]

Vota:

La filosofia del sole | Michela Zanarella

Una sottile malinconia popola i versi di Michela Zanarella in La filosofia del sole (Edizioni Ensemble, 2020). Una malinconia che sembra procedere da una sorgente lontana che dà e toglie speranza, un sole che trascende il dolore e lo plasma in notte a cui però segue sempre un’alba luminosa. Luce è la parola più ricorrente […]

Vota:

Una piccola casa

esisterà un sogno sognatoin cui ci siamo spogliatidelle pesanti corazze di poetie ci siamo detti il lutto dell’esistenzaun attimo in cui i nostri fiatisi sono mischiati ai sospiri del ventole mani intrecciate per non perdersigli occhi inchiodati agli occhi per ritrovarciesisterà un sogno sognato in cuici siamo scambiati la malinconiatu la mia ed io la […]

Vota:

Non crederesti mai che le poesie…

non crederesti mai che le poesiecamminano tra la genteescono dalle case, dalle librerie impolveratesi nascondono nelle tasche dei passantidentro le mani foderate di guantisalgono sull’autobus, sul tram, in equilibrioalla prima curva potrebbero scivolare viadal finestrino fin su la lingua di quel bambinoe poi più su… su su su sulle ali degli aeroplanifanno capolino dai finestrini […]

Vota: