La vera poesia ha le ali e sa piantare semi

La critica e la poesia

La poesia non andrebbe spiegata perché si rompe la meraviglia della scoperta fatta da sé. La poesia andrebbe “indossata”, sedimentata, portata con noi. Se in mente abbiamo sempre il concetto scolastico di poesia con la parafrasi, l’imposizione della lettura ecc… non riusciamo ad afferrarla, a farla nostra. Tutte cose che  non ce l’hanno fatta amare ma che sono state necessarie a imparare la lingua e le espressioni. Il fatto è che, una volta adulti, dovremmo svincolarci da questo modo di leggere e iniziare a usare le nostre capacità anche quando le riteniamo inadeguate. Leggere è sempre la più grande scuola, leggere libri, sì leggere le persone anche. Certamente come per la poesia,  anche con le persone ci vuole tempo. Spesso mi capita di rileggere poesie a distanza di anni, poesie a cui prima non avevo dato peso: mi si svelano improvvisamente e paiono meravigliose. E’ il lasciare decantare le parole, è l’esperienza maturata, sono le letture intraprese, la crescita emotiva e spirituale, il tempo che dedichiamo alle “parole buone” che aprono gli occhi?

Non basta leggere una poesia per conoscere il poeta, così come non basta conoscere il poeta per capirne la poesia. La poesia va meditata, centellinata, va presa a piccole dosi: quelle giuste. Se la poesia è il canto intimo di cuore, se davvero sgorga da lì, allora è lì che dovremmo lasciarla maturare. Penso che la vera poesia non smetta mai di dare buoni consigli e ispirazioni, che non muoia mai negli occhi del lettore ma voli altrove. La vera poesia ha le ali e sa piantare semi.

 n a n i t a

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...